Porte blindate agevolazioni fiscali.

Si tratta di numeri impressionanti, davanti ai quali, non resta che aggrapparsi a dei validi sistemi di sicurezza per cercare di difendersi dagli attacchi della criminalità. Sono differenti i sistemi tra i quali scegliere, a tutela della propria abitazione. Dai sensori di movimento esterni ed interni, a sistemi di telecamere a circuito chiuso, antifurto perimetrali e magneti per porte e finestre. Ultimamente sono state messe a punto nuove tecnologie di difesa tra le quali spicca senza dubbio quella delle cosiddette serrature a cilindro europeo. Serrature estremamente resistenti alle temperature più critiche e alla corrosione da parte di sostanze chimiche; clinicamente testate per resistere ai tentativi di scassinamento; sicurezza assoluta delle chiavi offerte in dotazione; resistenza agli atti vandalici di perforazione. Infine, per una corretta difesa della serratura a cilindro europeo, sul mercato ci sono diversi accessori che, se applicati a questo tipo di serratura, possono aumentarne la resistenza. Ricordiamo anche gli interventi anti-ladri previsti dalla ristrutturazione edilizia (legge stabilità 2014,detrazione Irpef al 50%). Nell’agevolazione, infatti, rientrano porte blindate, grate per le finestre e telecamere. L’articolo 16-bis del testo unico delle imposte sui redditi prevede anche la prevenzione di atti illeciti da parte di terzi. levitra 10mg preis ohne rezept

prezzo-porte-interne_N1

Porte blindate

Le porte blindate devono essere conformi alle norme europee anti effrazione, vale a dire che devono superare diversi test, fra i quali la resistenza all’intrusione, reggere alle tecniche di scassinamento, senza riportare deformazioni superiori allo standard di riferimento. Si prosegue poi con i test di permeabilità all’aria e all’acqua, cioè la porta deve impedire passaggi d’aria o d’acqua anche in condizioni di diversa e maggiore pressione. Gli altri test riguardano la resistenza al vento, che non può alterare la struttura della porta; La trasmissione termica, che deve essere in grado di assicurare perfetto isolamento dell’ambiente abitativo; e la capacità fono isolante tra l’ambiente esterno e quello interno. Le porte blindate odierne, frutto di tecnologie sempre più avanzate, si avvalgono di guarnizioni speciali e materiali particolarmente isolanti, che consentono di migliorare in modo sensibile il livello della classe energetica della struttura edilizia, e quindi di poter usufruire anche delle agevolazioni fiscali previste dalla legge, facendo risparmiare sul prezzo di installazione ed aumentando, al tempo stesso, il valore dell’immobile. Nuovi sistemi permettono di migliorare ancor di più l’isolamento acustico e termico, grazie alla struttura coibentata, alla soglia mobile e  alla doppia guarnizione di battuta.
Porte di questo genere, oltre alla blindatura, si estendono al campo dell’antieffrazione attiva, inserendo nel loro cuore un sofisticato sistema d’allarme, in caso di tentativo di manomissione.
Senza nessun filo o collegamento all’impianto elettrico, ma sfruttando una semplice e affidabile pila, sono in grado di emettere un assordante allarme acustico da indurre in impaccio anche il più incallito dei malfattori.
L’allarme scatta ad ogni tentativo di forzatura, urto violento, perforazione col trapano, e non essendo collegato alla rete, non risente neppure di eventuali black-out. Insomma, davvero una porta a prova di ladro. Ma anche rispettosa del silenzio e del calore in inverno, come del raffrescamento nel periodo estivo, grazie a battenti in puro acciaio, a carenatura attuata in lamiera plastificata, a pannelli di rivestimento di vari materiali, a parafreddo della soglia mobile, a coibentazione in lana di roccia. Cerniere indistruttibili e registrabili, rostri fissi e doppia guarnizione di battuta completano il quadro.
Serrature a doppia mappa, con sistema di blocco, se sottoposte al tentativo di estrazione del cilindro; chiavistelli guidati dal cilindro dotato di protezione esterna e scrocco con pomello dal lato interno, senza obbligatorietà di chiavi.
Coibentazione perfetta, e musica a volume d’ascolto che non disturba i vicini. Design moderno, accattivante, razionale, liscio, pulito. Ma, a richiesta, anche tradizionale e, perché no, dal gusto un po’ rétro. Profilati personalizzabili, colori caldi o neutri, essenze e disegni creativi. Soluzioni serigrafate, laminato o massello, ad ognuno il proprio stile, perché le porte blindate sono sì la soluzione definitiva ai tentativi di intrusione altrui, ma sono anche parte integrante dell’arredo di casa.